Il Circolo Culturale “O.Franceschini” e il nuovo anno

Un 2005 carico di iniziative partecipate: preludio di un 2006 subito dirompente. Ecco il racconto dell’anno passato e i progetti per l’immediato futuro.

Il Circolo Culturale “O. Franceschini” di Brugnetto entra nel 2006 come forza attiva della comunità brugnettese, ricordando le iniziative del 2005 e preparando allo stesso tempo un ricco bagaglio di progetti per l’anno appena iniziato.
Lo scorso anno si era aperto con un calendario (andato a ruba) che mostrava vecchie foto del paese, spesso dimenticate o sconosciute ai più giovani. Foto in bianco e nero delle prime macchine fotografiche che ci hanno fatto ricordare come era e come è stato questo paese nel tempo, durante il secolo.
Quest’anno l’esperimento si ripete con foto che presenteranno gli eventi più eclatanti che si sono succeduti nel tempo a Brugnetto e con ricette di cucina che vengono proprio dalla tradizione di questa zona marchigiana e soprattutto di questo paese.
Lo scorso febbraio avevamo avuto la suggestiva mostra fotografica dei carnevali del paese, una galleria che mostrava carri dimenticati, immagini e volti di bambini mascherati cresciuti, di persone purtroppo scomparse, di colori e momenti di comunità degli anni passati. La grande partecipazione che c’è stata per l’evento può solo farci sperare in una sua seconda edizione in questo 2006!
Dopo l’elezione dei dieci membri del Direttivo e la conferma di Simone Mandolini nella carica di Presidente, si sono avute in Aprile una serata dedicata al tema dell’immigrazione con la ricca partecipazione di chi vive sulla sua pelle la condizione di immigrato e di chi nella nostra zona lavora per una sana integrazione e i tre incontri del ciclo “Per saperne di più” su temi di interesse pubblico come il futuro dell’artigianato delle valli del Misa e del Nevola, la conoscenza del corpo della Protezione Civile e la gestione dell’acqua con la conseguente conoscenza dei sistemi di erogazione da parte degli enti o società competenti. Anche per il nuovo anno ci sono in cantiere incontri che il circolo proporrà alla comunità brugnettese e non solo, va infatti ricordato il carattere vario ed eterogeneo del pubblico partecipante, che si allarga molte volte a persone di altri paesi o di Senigallia stessa.

Sono della scorsa estate gli eventi più tradizionali, da ormai vari anni entrati a pieno rigore nelle abitudini dei brugnettesi, sempre pronti ad adoperarsi a livello pratico all’organizzazione e alla buona riuscita di serate di comunanza e socialità, come la Tavolata del borgo che si estende per tutta la via principale del paese, via Garibaldi, il torneo di Superminivolley per i giovani e giovanissimi organizzato insieme all’associazione Brugnetto 2000, serate di giochi d’acqua per ragazzi, ma anche per le famiglie e i due spettacoli teatrali per bambini organizzati con il Comune di Ripe: “ I tre porcellini” fiaba musicale per attori e pupazzi e “Circuì on ice” spettacolo di marionette. Eventi inevitabili che sicuramente anche quest’anno raccoglieranno grande partecipazione non solo nel divertimento finale, ma anche nella loro stessa organizzazione pratica.
L’estate si è chiusa quindi ad Ottobre con la gita a Tivoli e la visita di Villa Adriana, Villa d’Este e Villa Gregoriana. Gita che ogni anno propone mete diverse, riscuotendo un discreto successo di partecipanti anche fuori Brugnetto.
L’anno si è chiuso con una recita dialettale del gruppo teatrale di Passo Ripe con lo spettacolo “Doman fam’ sciopero!”, ma le attività della Biblioteca riprenderanno con i soliti orari di apertura, subito dopo le feste che si chiuderanno con l’annuale Concerto dell’Epifania nella chiesa di San Michele Arcangelo. Quest’anno avremo il privilegio di ascoltare la Corale “San Cassiano” di Montemarciano con il Coro delle voci bianche. Il concerto, gratuito, si terrà il 5 gennaio in Chiesa alle ore 21. Il Circolo invita tutti a partecipare e ad iniziare in questo modo il nuovo anno!

di Giulia Torbidoni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.