STATUTO

della BIBLIOTECA – CIRCOLO CULTURALE "O. FRANCESCHINI"


ART. 1 - Costituzione

A Brugnetto di Ripe, promossa dai suoi cittadini, è costituita con sede in Via Antonelli, la "BIBLIOTECA-CIRCOLO CULTURALE in memoria di OSCAR FRANCESCHINI". La durata è illimitata.

ART. 2 - Scopi e finalità

La Biblioteca – Circolo Culturale è un’associazione apartitica e non ha fini di lucro, ha lo scopo di promuovere e sviluppare l’educazione e l’istruzione sociale e culturale della popolazione di Brugnetto e di quanti altri interessati per una sana concezione di vita e di lavoro nell’intera comunità mediante:

ART. 3 - Soci

La Biblioteca – Circolo Culturale "Oscar Franceschini", concede la qualifica di socio a tutti coloro che partecipano alla vita associativa, accettano le finalità ed il metodo dell’associazione e versano la quota associativa ordinaria stabilita annualmente dal Comitato Direttivo.

La qualifica di socio è intrasferibile ad eccezione dei trasferimenti mortis causa.

La qualifica di socio si perde:

La perdita di qualità di socio, da qualsiasi motivo determinata non conferisce al socio uscente alcun diritto di rimborso del valore della quota stessa o dei contributi versati.

Tutti i soci hanno pari diritto di elettorato attivo e passivo, ad esclusione di quelli che non abbiano raggiunto la maggiore età e ad esclusione di quanti non in regola con il pagamento delle quote associative; possono inoltre fruire per sé e per il proprio nucleo familiare dei servizi e dei vantaggi disposti dagli Organi Sociali.

I soci hanno diritto di esprimere al Comitato Direttivo indicazioni e suggerimenti riguardanti le attività dell’associazione.

ART. 4 - Organi Sociali

Sono organi della Biblioteca – Circolo Culturale "Oscar Franceschini":

Tutte le cariche sono onorifiche e non danno diritto ad alcun compenso.

ART. 5 - L’Assemblea Generale

L’Assemblea può essere ordinaria o straordinaria ed è costituita da tutti i soci maggiorenni che siano in regola con il versamento della quota associativa alla data della convocazione. Ogni socio ha diritto ad un solo voto. In sede di Assemblea Ordinaria è ammesso il voto per delega nella misura di una delega per ogni socio; in sede di Assemblea Straordinaria non è ammesso il voto per delega.

L’Assemblea Ordinaria è convocata dal Comitato Direttivo almeno una volta l’anno entro il primo quadrimestre di ogni anno.

La convocazione dell'Assemblea Straordinaria, oltre che dal Comitato Direttivo può essere richiesta da almeno un terzo dei soci aventi diritto al voto, che dovranno presentare domanda al Presidente, proponendo l’Ordine del Giorno.

La convocazione dell’Assemblea dei Soci, sia ordinaria che straordinaria, deve avvenire per avviso scritto, contenente l’Ordine del Giorno da inviarsi agli interessati almeno sette giorni prima della data fissata; gli stessi termini devono essere rispettati per l’affissione in appositi spazi.

Le Assemblee sono presiedute dal Presidente dell’Associazione, ovvero, in caso di sua assenza, o qualora si tratti di Assemblea per il rinnovo delle cariche, da un Socio che verrà designato dall’Assemblea. L’Assemblea, su proposta del Presidente, nominerà altresì un segretario scelto fra i presenti. Di ogni assemblea si dovrà redigere il verbale firmato dal Presidente e dal Segretario.

L’Assemblea ordinaria è validamente costituita, in prima convocazione, con la presenza della metà dei soci più uno, ed in seconda convocazione qualunque sia il numero dei presenti, in proprio o per delega.

L’Assemblea Straordinaria è validamente costituita, con la presenza dei due terzi degli aventi diritto al voto, in prima convocazione, ed in seconda convocazione, qualunque sia il numero dei presenti, e delibera con maggioranza dei 2/3 dei presenti.

Compiti dell’Assemblea Ordinaria:

  1. approvare il bilancio consuntivo (rendiconto economico e finanziario);
  2. approvare il programma economico preventivo proposto dal Comitato Direttivo per l’anno in corso;
  3. eleggere ogni due anni il Comitato Direttivo;
  4. decidere su tutte le questioni che il Comitato Direttivo riterrà opportuno sottoporre e su quelle proposte dai soci.

Compito dell’Assemblea Straordinaria:

  1. deliberare le modifiche Statutarie;
  2. deliberare le dimissioni del Comitato Direttivo;
  3. deliberare lo scioglimento dell’Associazione;
  4. deliberare su tutte le questioni che il Comitato Direttivo riterrà opportuno sottoporre e su quelle proposte dai soci.

ART. 6 - Il Comitato Direttivo

Il Comitato Direttivo è formato da un numero dispari di componenti (minimo cinque massimo undici), scelti esclusivamente fra i soci ed è nominato dall’Assemblea, dura in carica due anni, ed i membri sono rieleggibili.

Il Comitato Direttivo è organo direttivo ed esecutivo per il conseguimento degli scopi e delle finalità prefissati dall’art. 2.

Le sue deliberazioni sono valide quando alle riunioni è presente la maggioranza dei consiglieri e delibera con voto favorevole della maggioranza dei presenti; ogni consigliere ha diritto ad un voto, compreso il Presidente; in caso di parità di voti, quello del Presidente è decisivo.

Di ogni seduta del Comitato Direttivo verrà redatto apposito verbale.

I componenti del Comitato Direttivo nominano nel loro ambito il Presidente, il Vicepresidente, il Segretario, il Cassiere. Le cariche di Vicepresidente e di Segretario possono essere assegnate ad uno stesso consigliere.

In caso di morte, decadenza o di dimissioni di consiglieri prima della scadenza del mandato, questi verranno sostituiti da chi, nell’ultima Assemblea, ed in ordine di voti, ha seguito gli eletti.

I consiglieri che si rendono assenti senza giustificato motivo per tre riunioni consecutive si intendono decaduti dalla carica e saranno sostituiti secondo i criteri sopra esposti.

Qualora per qualsiasi motivo il numero dei Consiglieri si riduca a meno di due terzi, l’intero Comitato Direttivo è considerato decaduto e deve essere rinnovato.

Compiti del Comitato Direttivo:

  1. predisporre il programma economico preventivo da sottoporre all’approvazione dell’Assemblea;
  2. riportare il bilancio Consuntivo approvato sul libro dei Verbali delle Assemblee;
  3. redigere il bilancio Consuntivo da sottoporre all’approvazione dell’Assemblea;
  4. curare l’amministrazione dell’Associazione e la tenuta del libro soci;
  5. convocare le Assemblee dei soci;
  6. redigere i regolamenti interni e le norme comportamentali e finanziarie necessarie per il buon andamento e la funzionalità dell’Associazione;
  7. deliberare su tutte le questioni che interessano l’Associazione e i soci;
  8. cooptare al proprio interno un numero massimo di tre membri, con delibera che dovrà essere comunque approvata alla prima successiva Assemblea dei soci.

ART. 7 - Il Presidente

Il Presidente viene eletto dal Comitato Direttivo ed ha la legale rappresentanza della Biblioteca – Circolo Culturale "Oscar Franceschini", convoca e presiede l’Assemblea degli associati ed il Comitato Direttivo, e firma, unitamente al Segretario, i verbali dell’Assemblea e del Comitato Direttivo.

E’ autorizzato a riscuotere dalle pubbliche amministrazioni, società, enti e privati somme di ogni natura, rilasciandone quietanza.

E’ autorizzato ad accettare donazioni e lasciti e ad effettuare acquisti intervenendo nei relativi atti.

ART. 8 - Il Patrimonio

Il patrimonio dell’Associazione è costituito:

  1. dai beni mobili ed immobili che sono e diverranno di proprietà della Biblioteca – Circolo Culturale "Oscar Franceschini";
  2. da eventuali fondi di riserva costituiti con le eccedenze di bilancio;
  3. da eventuali erogazioni, donazioni e lasciti.

Le entrate dell’Associazione sono costituite:

  1. dalle quote e/o contributi associativi dei soci;
  2. da ogni altra entrata che concorra ad incrementare l’attivo sociale.

In caso di scioglimento della Biblioteca – Circolo Culturale "Oscar Franceschini", il patrimonio sarà devoluto, secondo le deliberazioni assembleari, ad altra associazione avente finalità analoghe o a fini di pubblica utilità o beneficenza, sentito l’organismo di controllo di cui all’art. 3 comma 190 della legge 23/12/1996 n. 662.

ART. 9 - Esercizio sociale

L’esercizio finanziario della Biblioteca – Circolo Culturale "Oscar Franceschini" comincia il 1° gennaio e termina il 31 dicembre.

Entro il mese di aprile di ogni anno il Comitato Direttivo presenta all’approvazione dell’Assemblea Ordinaria il Bilancio Consuntivo (rendiconto economico e finanziario) dell’esercizio finanziario precedente ed un bilancio di previsione, contenente un preventivo delle spese necessarie per far funzionare l’Associazione.

Qualora tale bilancio presenti delle passività, verrà ripartito fra i membri del Comitato Direttivo, un contributo straordinario a conguaglio.

In caso di residui attivi di gestione, gli stessi dovranno obbligatoriamente essere accantonati a fondo di riserva ed essere utilizzati negli esercizi successivi per il perseguimento delle attività istituzionali.

Il bilancio consuntivo approvato dall’Assemblea, dovrà essere riportato sul libro dei verbali delle assemblee, unitamente al verbale di approvazione dello stesso.


Torna all'Home Page